E sembra che qui nulla si muova, né mai si sia mosso, né mai si muoverà, salvo io, che non mi muovo neanch’io quando sono qui, bensì osservo e mi mostro

Molloy, Beckett S, Paris, Les Editions de Minuits, 1951
Traduzione di A. Tagliaferri, Einaudi, 2012